Nikon D3000 Canon 1000D Pentax K-x – Quale scegliere? (I)

Reflex entry-level a confronto; qual’è quella giusta per te?

confronto-nikon-canon-pentax-entry-level
Reflex entry-level a confronto (Courtesy Quesabesde.com)

Nikon D3000, Canon EOS 1000D e Pentax K-x, tre fotocamere digitali che, a giudicare dalle domande ricorrenti, hanno catalizzato l’attenzione della maggior parte dei fotoamatori in procinto di entrare nel mondo delle reflex digitali.

Nel confronto fra le entry-level, per amore di completezza, andrebbero incluse anche le Olympus E-420/450 e le Sony A230/330 entrambe reflex da 10 megapixel circa; ce ne occuperemo subito dopo questa comparativa pubblicando i test di Quesabesde (Nikon D3000, Canon EOS 1000D, Pentax K-m, Olympus E-450, Sony A330) ed AlphaMountWorld (Nikon D3000, Canon EOS 1000D, Pentax K-x, A230 Sony).

‘Cosa comprare?’, ‘Qual’è la migliore?’, ‘Sono indeciso’ e via di seguito; la scelta della prima fotocamera non è mai semplice…La macchina ‘perfetta’, chimera di ogni fotografo, non solo non esiste ma è anche un bene sia così altrimenti dovremmo dire addio alle diversità anche in campo fotografico!

Acquistando la nostra prima fotocamera compriamo non solo una semplice ‘macchina fotografica’ ma anche tutto il sistema e la storia che c’è dietro ogni marchio. Nikon, Canon, Pentax ed Olympus sono costruttori che hanno fatto la storia della fotografia reflex, non dimenticando l’ingresso nel settore di Sony, forte della sua enorme esperienza in materia di elettronica (molti dei sensori usati nelle reflex digitali sono suoi). Ciò garantisce che qualunque acquisto si faccia si può avere la certezza di avere tra le mani una fotocamera comunque valida e con degno pedigree, le ‘belle’ fotografie saranno frutto delle nostre capacità non dimentichiamolo.

Focalizziamoci allora sulle caratteristiche individuali e sulle sfumature che differenziano una fotocamera dall’altra senza pretendere di cercare il meglio in senso assoluto. Le scelte azzeccate e sensate arrivano con l’esperienza e non prima di qualche decina di migliaia di scatti…Il confronto è aperto, dite la vostra!

Nikon D3000 Canon EOS 1000D Pentax K-x – Guida all’acquisto

Proviamo dunque a mettere in evidenza le sole caratteristiche che distinguono queste tre fotocamere digitali con gli occhi di un fotoamatore che non abbia una precedente esperienza in materia di reflex digitali.

Il battage pubblicitario e la forza di marketing di ogni casa è differente dall’altra e questo spinge a volte a sottovalutare prodotti molto validi ma non sufficientemente reclamizzati. Con questa disamina vogliamo cercare di sottolineare luci ed ombre delle tre fotocamere rimandando altre valutazioni a test più specifici in laboratorio o sul campo.

Risoluzione del sensore

Nikon D3000 e Canon 1000D hanno una risoluzione di poco più di 10 megapixel, la Pentax K-x di 12.4 megapixel. La K-x andrebbe in realtà più propriamente paragonata alla D5000 (il loro sensore CMOS è molto simile se non identico) che alla D3000 (sensore CCD simile o uguale alla Pentax K-m). In termini quantitativi la differenza non è così evidente ma la tecnologia da cui derivano è differente.

Pentax K-x Migliore fotocamera digitale entry level
La Pentax K-x

Ricordiamo che la risoluzione del sensore è solo uno dei numerosi parametri che influenzano la qualità definitiva dell’immagine; il processore d’immagine, la corretta esposizione, la qualità delle ottiche ecc. sono parametri altrettanto importanti. Una risoluzione di 10 e passa megapixel è più che sufficiente a soddisfare qualsiasi esigenza di stampe fotografiche sino al formato 24×30 ed oltre.

Live View e ripresa video

Forse la distinzione che più balza all’occhio fra le tre reflex sta proprio nelle possibilità di ripresa video. La Pentax K-x è l’unica ad offrire la ripresa video (720p) oltre naturalmente al Live View (con Face Detection); la Canon 1000D offre solo il Live View (senza Face Detection) e non la ripresa video, la Nikon D3000 nessuna delle due. Risulta anche qui evidente la maggiore similarità della K-x con la Nikon D5000.

reflex digitale Canon EOS 1000D
La Canon EOS 1000D

Se non possedete una videocamera e pensate possa farvi comodo la possibilità di riprendere brevi clip video la K-x è l’unica scelta possibile. Riguardo la mera funzione Live View, la sua rilevanza è assolutamente soggettiva; c’è chi la desidera e chi non sa che farsene. Più utile quando abbinata ad un display movibile per inquadrature non al livello dell’occhio ma nessuna reflex del terzetto possiede tale caratteristica.

Stabilizzatore d’immagine

Fra le molte recenti innovazioni, più o meno utili, la stabilizzazione dell’immagine rappresenta sicuramente un grosso passo in avanti verso l’ampliamento delle possibilità di ripresa dandoci la possibilità di utilizzare tempi di posa più lunghi del solito evitando i pericoli del mosso (la stabilizzazione non ha invece effetto se è il soggetto a muoversi). La Pentax ha lo stabilizzatore integrato nel corpo macchina dunque disponibile per qualsiasi tipo di ottica venga utilizzato, comprese le più vecchie anche non autofocus.

Nikon D3000 fotocamera reflex digitale
La Nikon D3000 con ottica VR stabilizzata

Nikon e Canon hanno scelto una strada differente incorporando lo stabilizzatore all’interno degli obiettivi e non del corpo macchina. La stabilizzazione dell’immagine dipende dunque dagli obiettivi che acquistate e se è vero che la maggior parte dei più recenti ne sono dotati questo non vale per i più vecchi e per molte ottiche a focale fissa che ne sono altrettanto sprovviste. Se amate la fotografia con teleobiettivi valutate seriamente tale caratteristica.

Autofocus ed illuminatore AF

11 punti di messa a fuoco di cui 1 a croce (i sensori a croce sono più precisi) per la Nikon D3000, 11 punti e 9 a croce per la Pentax K-x, 7 punti ed 1 a croce per la Canon 1000D. Superiore sulla carta la K-x ma sappiamo che anche le altre, Canon in particolare, si comportano molto bene in situazioni reali. Solo Nikon dispone di una lampada ausiliaria separata per la messa a fuoco in condizioni di scarsa luminosità, Nikon e Pentax utilizzano il flash interno che quindi va sollevato, soluzione meno comoda ed a volte fastidiosa.

Fotocamera digitale Pentax K-x Test autofocus
Il mirino della K-x con l'autofocus ad 11 punti

Nel mirino della Pentax non è stranamente possibile vedere il sensore attivo quando si opta per l’automatismo di messa a fuoco con tutti i punti disponibili; nessun problema utilizzando il solo centrale come la maggior parte dei fotografi fa.

Esposimetro

La soluzione più sofisticata è appannaggio della Nikon con il suo ben noto Matrix II con sensore RGB da 420 pixel dedicato alla sola valutazione dell’esposizione; bene anche Pentax con una lettura multi-segmento a 16 zone, più semplificata la lettura valutativa della Canon che utilizza un sensore separato da 35 pixel. Sul campo si comportano tutte abbastanza bene, ricordiamo che ‘l’esposizione corretta’ ha in ogni caso una componente di soggettività del fotografo che, di regola, dovrebbe sempre e comunque esserne consapevole. Tanta esperienza quindi e non solo automatismi sofisticati.

(Continua)