Pentax K-r, l’evoluzione della specie

Alti ISO e rapidità le armi della nuova reflex digitale Pentax

Oggi il primo atto dell’ atteso rinnovo di gamma Pentax con l’annuncio ufficiale della nuova Pentax K-r. In questi anni Pentax si è distinta fra gli altri fabbricanti di fotocamere digitali reflex per la sua gamma di prodotti ridotti nel numero ma ognuno frutto di attenta ricerca ed innovazione e sempre offerti a condizioni molto interessanti, molta sostanza e poco fumo per intenderci.

httpv://www.youtube.com/watch?v=xaD3E2FtkJo”>

La nuova Pentax K-r si inserisce fra l’ottima entry-level K-x, premiata dalla TIPA come migliore fotocamera del 2010 nella categoria entry-level, e l’ammiraglia K-7, mantenendo lo stesso sensore della prima e raffinandone le funzioni eliminando quei pochi punti deboli che hanno forse impedito alla Pentax K-x di ottenere il giusto riconoscimento dal mercato. La Pentax K-x di cui ci siamo più volte occupati su queste pagine è una delle migliori fotocamere digitali in formato APS-C per la sua resa alle alte ed altissime sensibilità, superando in qualità la stessa K-7 e ponendosi a livelli di paragone con reflex digitali di fascia superiore; oggi la K-r raddoppia, offrendo un tetto di sensibilità esteso sino a 12800-25600 ISO contro i 3200-6400 della K-x e se le aspettative verranno mantenute possiamo immaginare quali livelli qualitativi attenderci. Ma non c’è solo questo nella nuova Pentax, vediamone le caratteristiche principali in attesa dei primi test di laboratorio.

pentax_k-r_reflex_digitale

Pentax K-r: le specifiche tecniche

  • Sensore digitale CMOS da 14.2 megapixel
  • Processore d’immagine Prime II
  • Sensibilità ISO 200-12800 (100-25600 con espansione)
  • Rinnovato sistema di autofocus SAFOX IX con 11 punti di messa a fuoco selezionabili
  • Visualizzazione nel mirino del punto AF attivo
  • Display LCD da 3″ con Live View
  • Scatto a raffica  di 6 fps, la più veloce reflex Pentax
  • Ripresa video HD a 720p e 25fps
  • Possibilità di utilizzo di batterie Li-Ion oppure stilo AA ricaricabili
  • Tempo massimo di otturazione di 1/6000″
  • Interfaccia ad infrarossi per il trasferimento di file (visto per la prima volta su una reflex digitale)
  • Arricchite le già numerose funzioni creative della K-x insieme ad HDR, sviluppi combinati ecc.
  • Compatibile con schede di memoria SDXC (richiede aggiornamento firmware)

pentax_k-r_reflex_digitale_top

Sistemati dunque i due punti critici emersi nelle prove a carico della Pentax K-x e cioè l’impossibilità di visione nel mirino del punto AF attivo e l’utilizzo esclusivo di batterie a stilo ricaricabili AA; la Pentax K-r si presenta quindi con tutte le carte in regola per meritarsi un posto riservato nelle borse degli appassionati magari insieme al nuovo ottimo ed economico obiettivo Pentax 35mm f/2.4.

pentax_k-r_reflex_digitale_back