Confronto zoom 17-50mm f/2.8 – Canon vs Sigma vs Tamron

Tre zoom standard di grande apertura per Canon EOS


confronto canon-tamron darwin wiggett

Darwin Wiggett, un fotografo canadese, ha pubblicato un interessante confronto ricco di immagini fra tre obiettivi zoom di focale 17-50mm e con apertura f/2.8, una estensione di focali corrispondenti ai classici 24-70mm su fotocamere digitali a formato pieno.


L’analisi è stata effettuata a beneficio dei possessori di reflex digitali Canon EOS ma rispetto alle ottiche Tamron e Sigma i risultati ottenuti possono essere estesi anche ad altre macchine fotografiche. Gli obiettivi esaminati sono il Canon EF-S 17-55mm f/2.8 IS USM, il Tamron 17-50mm f/2.8 XR Di II VC ed il Sigma 17-50mm f/2.8 EX DC HSM OS; sarebbe dovuto entrare a far parte del confronto anche il Tokina 16-50mm f/2.8 AT-X 165 Pro Dx ma Wiggett non ha avuto modo di testarlo.

Canon EF-S 17-55mm f/2.8 vs Tamron 17-50mm f/2.8 vs Sigma 17-50mm f/2.8

Sigma-Tamron-Canon-confronto

“Quale obiettivo scegliere dipende come al solito dal vostro budget e dalle vostre necessità. L’ottica con il miglior rapporto qualità prezzo di questo confronto è sicuramente il Tamron 17-50mm f/2.8 XR Di II VC. Non ho effettuato un confronto diretto di questo obiettivo con il Canon ma credo sia nitido più o meno allo stesso modo ma con un prezzo di ca. 1/3 rispetto al più costoso concorrente. Ma ogni medaglia ha il suo rovescio ed in termini di prestazioni autofocus il Tamron appare decisamente poco affidabile e consigliato più per fotografia di paesaggio o statica (meglio se con messa a fuoco in Live View) che sportiva o d’azione.

Il Sigma 17-50mm f/2.8 EX DC HSM OS offre prestazioni equilibrate e una buona resa generale ad un prezzo ragionevole. Confrontabile con il Canon in termini di messa a fuoco automatica e di nitidezza (da un’apertura di 5.6 in poi però) e con una resa stupefacente e superiore allo stesso Canon alle distanze ravvicinate (macro). Buona la resa in termini di accuratezza cromatica e vivacità di contrasto, il sigma 17-50mm si rivela un’ottica azzeccata per la fotografia di paesaggio anche grazie all’ottima resa alle aperture di diaframma 11 e 16, spesso utilizzate per motivi di estensione della profondità di campo nella paesaggistica. Il più leggero del terzetto ed a mio parere l’obiettivo più raccomandabile per l’utilizzo generico.

Se il vostro campo d’azione è la fotografia d’azione ed in movimento e la resa alla massima apertura è di fondamentale importanza ecco che il Canon EF-S 17-55mm f/2.8 IS USM rappresenta la scelta d’elezione. Nitidezza su tutto il fotogramma sin dalla massima apertura (con scarsa aberrazione cromatica), ottimo sistema di stabilizzazione d’immagine ed autofocus istantaneo. Di contro un peso non trascurabile, prestazioni macro non esaltanti, contrasto un pò basso con resa dei colori tendente al freddo e da ultimo un livello di prezzo importante e non alla portata di tutte le tasche.

In breve nessuno di questi obiettivi è da ritenersi perfetto in assoluto ma ognuno di essi può dare il meglio per certi scopi piuttosto che altri. Come al solito se possibile provate prima di acquistare…”

Vai alla prova a confronto completa con numerose fotografie a corredo: