Canon 5D Mark III – Buon compleanno EOS!

Tutta nuova la Canon 5D Mark III, a 25 anni dalla prima EOS

canon-5d-mark-III


Il 2 marzo 1987 Canon rivelava al mondo la EOS 650, prima reflex autofocus della casa, una macchina destinata a cambiare per sempre il modo di concepire una fotocamera. Oggi a 25 anni di distanza l’ultima EOS della serie, la 5D Mark III, reflex digitale full-frame da 22 megapixel.

La EOS 5D nasce nel 2005, contribuendo da subito con il suo sensore 24×36 all’affermazione del formato pieno come scelta di elezione dei fotografi professionisti. La 5D Mark II segnerà invece l’ingresso della ripresa video full-HD in una reflex digitale, segnando l’inizio dell’era delle vere videofotocamere.

Oggi la nuova 5D Mark III appare piuttosto diversa dal modello precedente, con la maggior parte del sistema interno ridisegnato ed oggetto di upgrade; innanzitutto il corpo ed il layout dei comandi di derivazione EOS 7D e poi il sistema autofocus a 61 punti in comune con la EOS 1D-X oltre naturalmente al nuovo sensore da 22 megapixel. Interessante notare come per la prima volta Canon trasferisca il sistema AF di una reflex della serie 1 in un modello di fascia inferiore.

Per quanto apparentemente più indietro rispetto ai 36 megapixel della Nikon D800, la 5D Mark III possiede tutto ciò che gli appassionati Canon desideravano, da un sistema AF top al doppio slot per schede di memoria CF ed SD, alla migliorata funzione Auto ISO e, finalmente, la correzione dell’aberrazione cromatica nello sviluppo JPEG grazie al nuovo processore DIGIC 5+.

Nell’ articolo esaminiamo le principali caratteristiche della macchina, il video di anteprima degli amici di Pmstudionews, le prime impressioni di Dpreview, il raffinato videoclip ‘Eye of the Mind’ girato con la nuova 5D ed altro ancora…

Le specifiche della Canon EOS 5D Mark III (courtesy Canon Italia):

  • Sensore CMOS a pieno formato da 22,3 megapixel
  • Sistema AF a 61 punti e fino a 41 punti AF a croce (EOS 1D X)
  • Processore DIGIC 5+ per l’elaborazione delle immagini ad alta velocità
  • Velocità di scatto continuo fino a 6 fps
  • Gamma ISO standard da 100 a 25.600, da 50 a 102.400 espansa
  • Range +/-5 stop di compensazione dell’esposizione
  • Funzione High Dynamic Range (HDR)
  • Registrazione di filmati Full HD con compressione ALL-I o IPB
  • Durata massima dei filmati in Full HD fino a 29 minuti e 59 secondi
  • Possibile impostazione del timecode per la ripresa di filmati HD
  • Presa cuffie per il controllo audio
  • Mirino LCD con copertura del 100%
  • Schermo LCD Clear View II da 3,2″ (8,11 cm) ad alta risoluzione con 1.040.000 punti
  • Sistema integrato di pulizia EOS (EICS)
  • Doppio slot per schede di memoria CF e SD
  • Area di controllo con touchpad sensibile al tocco per la regolazione silenziosa delle impostazioni durante la registrazione di filmati
  • Livello elettronico a 2 assi

canon_5d_mkiii

Sensore digitale a pieno formato

Il sensore CMOS a pieno formato e ad alta risoluzione da 22,3 Megapixel di EOS 5D Mark III utilizza micro-obiettivi gapless (utilizzati per la prima volta in un sensore a pieno formato Canon sul modello EOS-1D X) per assicurare che tutta la luce che raggiunge il sensore sia diretta nei pixel. Questa capacità di raccolta della luce a elevata efficienza combinata con la potenza di calcolo del processore DIGIC 5+ ha permesso un guadagno di due stop nella gamma ISO standard rispetto al modello EOS 5D Mark II.

eos_5d_markiii_back

Sistema autofocus a 61 punti

Il modello EOS 5D Mark III è dotato del sistema AF a 61 punti presente sul modello di punta delle reflex digitali Canon EOS-1D X, per offrire prestazioni di messa a fuoco uniformi con tutti i soggetti in condizioni di illuminazione fino a EV -2. Grazie ai 41 punti AF a croce e alla disposizione su una linea a zig zag doppia, la precisione e la velocità della messa a fuoco sono state migliorate. Grazie all’algoritmo evoluto AI Servo III AF, il nuovo sistema è ancora più stabile.

Sul dorso della EOS 5D Mark III troviamo uno schermo posteriore LCD Clear View II da 3,2″ che presenta le stesse dimensioni, risoluzione e specifiche costruttive della reflex digitale EOS-1D X.

Come i modelli EOS 7D e EOS-1D X, anche EOS 5D Mark III è dotata di modalità di messa a fuoco a zona, spot e per espansione del punto AF per offrire la più ampia scelta possibile nella messa a fuoco del soggetto.

canon_5d_mark_iii_top

Processore d’immagine DIGIC 5+

L’avanzato processore DIGIC 5+ presente nella reflex EOS 5D Mark III è 17 volte più veloce del processore DIGIC 4 presente su EOS 5D Mark II. La maggiore potenza di calcolo consente di elaborare immagini più complesse per una migliore qualità delle immagini, nonché di aggiungere nuove funzioni come lo scatto HDR interno alla fotocamera, acquisizione di immagini con esposizioni diverse, correzione dell’aberrazione cromatica, opzioni di compressione intra-frame per la ripresa di filmati HD e compatibilità con schede di memoria e UDMA.

L’elevata velocità di scatto di EOS 5D Mark III, fino a 6 fotogrammi per secondo rispetto ai 3,9 fps di EOS 5D Mark II, è possibile grazie alla potenza di calcolo del nuovo processore. Una modalità di scatto silenziosa, anche continua, è disponibile per una maggiore discrezione durante le riprese.

5dmkiii_left

Le prime impressioni di DpReview:

“Per quanto il tempo a nostra disposizione per i primi test di un esemplare di pre-produzione sia stato molto basso, le nostre impressioni sono state estremamente positive. La Mark III compensa perfettamente la principale mancanza lamentata sulla Mark II, un sistema AF degno di una reflex di tale categoria, oltre ad una nutrita serie di miglioramenti ed upgrade che, sulla carta, ne fanno una macchina decisamente appetibile.

Resta da vedere se i 22 Mp della 5D terranno testa ai 36 della neonata Nikon D800, evitando cambi di bandiera da parte degli appassionati. Canon sembra convinta del fatto che i suoi sostenitori non abbiano realmente bisogno di tutta quella risoluzione in più, attendiamo di poter avere entrambe le macchine in studio per sottoporle ad un confronto testa a testa oltre che al giudizio degli utenti appena raggiunti gli scaffali dei negozi.

Abbiamo sottoposto la macchina ad un primo rapido test in studio con l’intera gamma ISO disponibile (50-102.800) ed a livelli di illuminazione molto bassi (3 EV ca.) sotto luce alogena a bassa temperatura di colore (3000 K ca.), condizioni entrambe piuttosto critiche per la ripresa fotografica. Questo tipo di illuminazione richiede una forte amplificazione del canale blu per ottenere una resa neutra del colore come quella ottenuta nelle nostre prove, amplificazione che esalta i fenomeni di banding e di rumore di qualunque fotocamera. In tal senso i risultati ottenuti sono decisamente positivi, a maggior ragione trattandosi di un esemplare non definitivo”




Canon EOS 5D Mark III - 25600 ISO - Courtesy Dpreview

Canon EOS 5D Mark III - 25600 ISO (Courtesy Dpreview)





Sistema di esposizione iFCL

Il modello EOS 5D Mark III è dotato di un sensore di misurazione a 63 zone iFCL a due livelli per acquisire immagini con un’esposizione sempre perfetta. FCL è l’acronimo di Focus, Colour and Luminance (messa a fuoco, colore e luminosità); il sistema di misurazione non solo controlla i dati di colore e luminosità, ma analizza inoltre i dati forniti da ciascun punto del sistema AF.

Il design a due livelli, dove un livello è sensibile alla luce rossa/verde e l’altro alla luce blu/verde, consente la valutazione della luce nel rispettivo spettro, combinati dall’algoritmo di misurazione per fornire una lettura precisa della luce.

EOS 5D Mark III misura sempre la messa a fuoco con tutti i punti AF, indipendentemente dalla modalità AF selezionata. Durante la lettura dell’esposizione, la fotocamera verifica quali punti, oltre a quello selezionato, hanno ottenuto o sono vicini a ottenere la messa a fuoco. Tali informazioni consentono alla fotocamera di riconoscere il soggetto all’interno dell’immagine. Quindi le letture di misurazione delle zone corrispondenti ai punti AF che hanno ottenuto (o sono vicini a ottenere) la messa a fuoco vengono prese e combinate con le letture di tutte le altre zone. Ciò consente un’esposizione coerente per ogni scatto, anche in condizioni complesse.

Registrazione di video Full HD

Come gli altri modelli di reflex digitali della gamma EOS, la 5D Mark III consente la registrazione di video Full HD: è in grado di riprendere filmati 1920x1080p a 24 fps, 25 fps o 30 fps e filmati 1280x720p a 50 fps o 60 fps. Il controllo automatico o manuale completo per i livelli di esposizione e audio rendono questo modello un potente strumento sia per i principianti delle riprese video HD con le reflex digitali EOS, sia per i professionisti.

Le funzioni avanzate di ripresa della fotocamera includono la compressione ALL-I e la regolazione silenziosa in tempo reale del livello audio. Per la prima volta nella gamma EOS, EOS 5D Mark III è dotata di un jack cuffie che consente il controllo dell’audio durante la registrazione unitamente alle barre del livello sullo schermo.

Mirino

Il mirino di EOS 5D Mark III è simile a quello visto in EOS-1D X. L’ingrandimento di 0,71x è identico a quello di EOS 5D Mark II, ma l’eye-point ora è di 22 mm e la copertura è del 100% circa. Utilizza un display a cristalli liquidi (LCD) traslucido come quello visto per la prima volta sul modello EOS 7D, che visualizza un maggior numero di informazioni essenziali all’interno del mirino, inclusi i 61 punti AF e i punti AF a zona, spot e ad espansione, oltre a una griglia quando necessario. Per evitare di congestionare il display, è possibile scegliere le informazioni visualizzate o persino disattivarne completamente la visualizzazione.

Rispetto al mirino di EOS 7D, quello di EOS 5D Mark III è stato progettato per l’uso in ambienti difficili e con un consumo energetico minimo dello schermo LCD che non influisce significativamente sulla durata della batteria.

Schermo LCD Clear View II da 3,2″

EOS 5D Mark III presenta uno schermo posteriore LCD Clear View II da 3,2″ più ampio, che offre le stesse dimensioni, risoluzione e specifiche costruttive dello schermo di EOS-1D X. La risoluzione dello schermo è stata aumentata dai 920.000 punti di EOS 5D Mark II a 1.040.000 punti. La costruzione non prevede spazi tra il coperchio in vetro protettivo e l’unità LCD, eliminando così l’interfaccia aria-vetro e riducendo rifrazioni e riflessi. La superficie in vetro è provvista di un rivestimento anti-riflesso.

Livello elettronico a 2 assi

Novità assoluta su EOS 7D e EOS-1D X, anche EOS 5D Mark II integra un livello elettronico a 2 assi in grado di visualizzare un livello di allineamento, per i parametri di oscillazione longitudinale (pitch) e lungo l’asse della lunghezza (roll), sullo schermo LCD posteriore e all’interno del mirino. Questa funzione è ideale per i fotografi di paesaggi e architettura per assicurarsi che la fotocamera sia perfettamente in piano, per evitare problemi nelle riprese della linea dell’orizzonte o di allineamento della fotocamera con il soggetto. Inoltre, è utile per gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione dove può essere difficile vedere i punti di riferimento utilizzando il mirino.

Sistema integrato di pulizia EOS (EICS)

Il sensore di EOS 5D Mark III utilizza un sistema integrato di pulizia EOS simile a quello delle reflex digitali EOS 7D e EOS 5D Mark II e include un rivestimento antipolvere al fluoro che aiuta a prevenire i depositi di polvere sul sensore. Inoltre è dotato di una vibrazione ultrasonica più efficiente che aiuta a rimuovere la polvere dal sensore con maggiore efficacia rispetto ai precedenti sistemi EICS.

Funzionamento e struttura

EOS 5D Mark III è dotata di un blocco sulla ghiera di selezione, una novità già comparsa sul modello EOS 60D che impedisce di urtare accidentalmente la ghiera e cambiare involontariamente la modalità. Come per EOS 7D, ora l’interruttore On/Off si trova sulla parte superiore dietro la ghiera di selezione invece che sul retro della fotocamera, ed è presente un interruttore di blocco per disattivare la ghiera controllo rapido; su EOS 5D Mark III, inoltre, è possibile utilizzare tale interruttore per bloccare individualmente la ghiera principale e il multi-controllo utilizzando una funzione personalizzata per determinare quali funzioni devono essere bloccate.

EOS 5D Mark III è dotata di tre modalità di scatto personalizzato (C1, C2 e C3) che consentono di memorizzare e richiamare rapidamente le impostazioni più frequenti; inoltre, se durante uno scatto le impostazioni vengono modificate, verranno aggiornate automaticamente anche nelle modalità C.

La struttura del corpo macchina è in lega di magnesio con una base d’acciaio per garantire maggiore resistenza. La fotocamera è costruita in modo robusto per resistere a polvere e gocce, i pannelli del corpo macchina sono incastrati invece che semplicemente accostati e tutte le cuciture, i pulsanti e i selettori sono forniti di un isolamento impermeabile.

Per soddisfare le esigenze di un utilizzo professionale, la vita dell’otturatore della fotocamera è stata portata dai 100.000 cicli di EOS 5D Mark II a 150.000 cicli.

Accessori del sistema EOS

Insieme a EOS 5D Mark III Canon ha presentato anche una vasta gamma di nuovi accessori per il sistema EOS: il flash Speedlite 600EX-RT, il trasmettitore flash wireless Speedlite ST-E3-RT, il dispositivo wireless di trasmissione file WFT-E7 e l’unità GPS GP-E2 (compatibile con le reflex digitali Canon EOS 7D, EOS 1D-X e EOS 5D Mark III).


Per approfondire:

Alla scoperta della Canon EOS 5D Mark III – by Canon Professional Network

Prime impressioni:

Dpreview

Steve’s Digicam

{lang: 'it'}
Related Posts with Thumbnails