Prova: Canon EOS 7D – L’ APS-C ai massimi livelli

Fotocamera digitale Canon EOS 7D, la recensione di Dpreview

Il mirino 100% della Canon EOS 7D

Il mirino 100% della Canon EOS 7D

Anche l’autorevole Dpreview ha messo in prova la Canon EOS 7d pubblicandone una recensione come al solito molto ricca ed accurata. Canon sembra veramente decisa a riguadagnare terreno sui concorrenti con un prodotto di eccezionali caratteristiche offerto ad un prezzo allettante per la sua fascia di mercato.

Il test di Dpreview lo testimonia chiaramente, la EOS 7D combatte ad armi pari con la rivale Nikon D300S offrendo un sostanziale miglioramento rispetto alla EOS 50D e da certi punti di vista anche verso la stessa Canon EOS 5D Mark II.

Molta attenzione è stata posta in questo test alla resa della fotocamera alle alte sensibilità ISO, arduo terreno di confronto per qualsiasi reflex DSLR. La EOS 7D è stata messa a confronto con la EOS 50D, la Nikon D300S e la Pentax K-7 con risultati molto interessanti come potrete vedere dagli ingrandimenti dei fotogrammi scattati a 1600 ISO che abbiamo pubblicato.

Chi pensava che i sensori in formato APS-C fossero giunti ad esprimere il massimo delle potenzialità dovrà ricredersi. Canon è riuscita ad “infilare” nel ristretto spazio disponibile ben 18 milioni di pixel ottenendo al contempo eccellenti risultati in tutte le situazioni di ripresa.

Canon EOS 7D: la prova e l’opinione finale

Rimandandovi al precedente test della 7D da noi pubblicato per le caratteristiche tecniche della fotocamera,

La Canon EOS 7D in Prova su Dpreview

La Canon EOS 7D in Prova su Dpreview

riportiamo le considerazioni e le conclusioni finali dell’approfondita prova realizzata da Dpreview in cui, ricordiamo, la macchina viene anche confrontata con la  Canon EOS 50D, la Nikon D300S e la Pentax K-7.

“La Canon EOS 7D oggetto della prova è un eccellente aggiunta alla lista delle fotocamere digitali Canon in formato APS-C ed in termini di qualità costruttiva, velocità operativa, ergonomia e qualità d’immagine un deciso passo in avanti rispetto alla EOS 50D, in precedenza al top di gamma nella fascia APS-C in casa Canon.

Sotto certi aspetti la Canon EOS 7D può risultare anche migliore della EOS 5D Mark II ed una possibile alternativa per tutti coloro che non vogliono o non necessitano di una fotocamera digitale con sensore Full Frame. Con i suoi 8 fotogrammi per secondo di velocità di ripresa a scatto continuo ed un sistema autofocus altamente configurabile ed affidabile potrebbe rappresentare anche la scelta ideale per i fotografi di sport ed azione in generale che vogliano rimanere entro budget di spesa contenuti.

Canon EOS 7D a 1600 ISO

Canon EOS 7D a 1600 ISO

Le specifiche tecniche ed il prezzo della nuova reflex Canon ne fanno altresì una appetibile occasione a confronto della sua più diretta concorrente in questo segmento di mercato, la Nikon D300S. La 7D è in grado di offrire al fotografo una risoluzione più elevata ed una sensibilità massima ISO maggiore, migliori caratteristiche di ripresa video ed una velocità di scatto continuo leggermente superiore alla rivale Nikon. Detto questo, in realtà le due fotocamere non sono poi così dissimili da molti punti di vista, sarà questione di preferenze personali lo scegliere l’una o l’altra magari tenendo conto della propria dotazione di obiettivi.

I test effettuati sulla Canon EOS 7D mostrano un’ottima resa dell’immagine sull’intero range di sensibilità. Alla sensibilità minima l’elevata definizione disponibile per pixel ed il sensore da 18 megapixel di risoluzione forniscono un’eccezionale resa del dettaglio; in molte situazioni il fattore limitante ci è sembrato essere l’ottica piuttosto che la fotocamera in sè. In termini di resa del colore e curva tonale la 7D non si discosta dal resto della famiglia, fatto positivo per chi stia considerando un upgrade da un altra reflex della famiglia EOS.

Nikon D300S a 1600 ISO

Nikon D300S a 1600 ISO

Malgrado la risoluzione crescente di tutte le recenti reflex DSLR in formato APS-C e di conseguenza il poco spazio a disposizione per singolo pixel (che come sappiamo spesso è fonte di peggioramento qualitativo e non viceversa N.d.R.) la EOS 7D si comporta molto bene in tutte le situazioni di ripresa ed in special modo in quelle a bassa luminosità cercando di mantenere un buon compromesso tra conservazione del dettaglio e riduzione del rumore fino alle più alte sensibilità. Il risultato è visibilmente migliore della Canon EOS 50D ed al massimo sinora ottenibile nella sua classe di riferimento, il formato APS-C (preferire la EOS 7D o la Nikon D300S da questo punto di vista è solo questione di gusto personale). Chi desiderasse performance ancora più elevate alle altissime sensibilità ISO dovrà sicuramente pensare di rivolgersi ad una fotocamera digitale reflex con sensore Full Frame.

Ci sono giusto un paio di lamentele da sottolineare; la EOS 7D è un altra delle fotocamere da aggiungere alla lunga lista

L'orizzonte elettronico Dual Axis della EOS 7D

L'orizzonte elettronico Dual Axis della EOS 7D

delle reflex Canon che non riescono ad offrire un buon bilanciamento del bianco in luce artificiale. Meglio usare l’impostazione manuale in queste condizioni o, ancora meglio, scattare in RAW se volete che i bianchi siano bianchi. L’utilizzo del formato RAW si mostra anche un utile contromisura per l’occasionale tendenza della fotocamera alle leggere sovraesposizioni in condizioni di forte contrasto. Se non vi secca impostare manualmente una compensazione dell’esposizione di circa uno stop in questi casi, il ricorso al RAW consente di risolvere il problema.

La Canon EOS 7D si rivela un prodotto di qualità sia nell’aspetto che al tatto. Solidamente costruita, esibisce un corpo in lega di magnesio con sigillature di protezione contro gli agenti atmosferici, molto piacevole da tenere in mano. La massiccia impugnatura è ben disegnata ed ha la superficie gommata.

Sui nuovi modelli di reflex Canon ha effettuato solo leggeri cambiamenti all’interfaccia utente, interventi che tuttavia hanno reso le operazioni molto più chiare e logiche. Adesso, ad esempio, risulta comodo e facile passare dalla funzione di ripresa fotografica a quella video e live view che avviene in maniera pressochè istantanea, consentendo una migliore integrazione delle funzioni video nella fotocamera. I pulsanti dedicati “Q” e “Menù” offrono una buona alternativa per l’impostazione di funzioni assieme al nuovo, grande e confortevole pulsante laterale. Un ulteriore vantaggio della EOS 7D è la sua ampia possibilità di personalizzazione. Le funzioni di quasi tutti i pulsanti possono essere modificate in modo da soddisfare le necessità di qualunque fotografo. Lo stesso vale per il nuovo sistema AF in grado di offrire opzioni di selezione dei punti di messa a fuoco in abbondanza.

Nel complesso possiamo dire che fotografare con la Canon EOS 7D è un vero piacere. L’interfaccia notevolmente migliorata e la grande velocità operativa offerta dal doppio processore d’immagine DIGIC 4 garantiscono che non sarete mai voi a dover attendere che la fotocamera sia pronta…

I comandi posteriori della Canon EOS 7D

I comandi posteriori della Canon EOS 7D

La Canon EOS 7D è una reflex convincente da tutti i punti di vista ed al prezzo di mercato corrente una temibile concorrente per la Nikon D300S, top di gamma nel segmento APS-C fra le fotocamere Nikon. La 7D offre un’eccellente resa dell’immagine in ogni situazione insieme all’ottima rapidità di utilizzo, all’ergonomia ed alla qualità costruttiva. Le sue specifiche ed i risultati della nostra prova parlano chiaro, la nostra opinione finale è  -Altamente Raccomandabile- .

Vai alla prova completa della Canon EOS 7D su Dpreview (inglese)

Che ne pensi della nuova reflex Canon?

Quale pensi sia la migliore DSLR sul mercato nel formato APS_C?  Scrivi la tua opinione…

{lang: 'it'}
Related Posts with Thumbnails