Canon EOS 550D – La prima prova!

Il primo test della nuova fotocamera digitale Canon EOS 550D

Fotocamera digitale Canon-eos-550d

——-

C’è un grande interesse intorno alla nuova Canon EOS 550D, la reflex digitale che porterà i 18 megapixel della EOS 7D (la massima risoluzione attualmente disponibile su una DSLR con sensore APS-C) alla portata di molti fotografi, insieme alla possibilità di effettuare riprese video in Full HD con ampie funzionalità manuali.

Photoreview batte tutti sul tempo con la prima prova della Canon EOS 550D disponibile in rete dove le caratteristiche della neonata fotocamera digitale vengono messe a confronto con la precedente EOS 500D e con la EOS 7D ed EOS 50D, questi ultimi modelli di fascia superiore, evidenziando i cambiamenti e le novità introdotte in questo modello.

——

Fotocamera digitale Canon EOS 550D: la prova di Photoreview

———-

La Canon EOS 550D si posiziona fra le reflex EOS 500D ed EOS 50D offrendo una risoluzione superiore ad entrambe ma senza per questo rimpiazzarne alcuna. Potendo vantare lo stesso sensore daLa prova della reflex digitale Canon EOS-550D 18 megapixel della EOS 7D non ne condivide però il doppio processore d’immagine DIGIC IV che nel caso della 550D è singolo, limitando la velocità di scatto continuo a 3,7 fps. Caratteristica importante, vista la propensione di questa reflex alle riprese video, è il nuovo monitor LCD ad altissima risoluzione e rapporto 3:2 e la ridisegnata interfaccia utente, ora ancora più pratica. Le possibilità di video ripresa sono state ampiamente estese con il supporto della modalità Full HD con una gamma di differenti valori di frame-rate tra cui poter scegliere.

Costruzione ed ergonomia

La EOS 550D, insieme alla EOS 500D con cui si confronta, è costruita per adeguarsi alla sua fascia di mercato e cioè fra le entry-level e le pro-sumer della gamma di fotocamere digitali  Canon. Meno robusta e pesante di una EOS 50D o 7D ma certamente più solida della entry level EOS 1000D. Minori le protezioni e le sigillature contro polvere ed acqua e con l’otturatore non certificato per un numero minimo di scatti, laddove la 7D e la 50D sono garantite per 150.000 e 100.000 scatti rispettivamente.

Sensore e processore d’immagine

Il sensore della Canon EOS 550D sembra essere lo stesso della EOS 7D che ricordiamo fornisce la più alta risoluzione disponibile su una reflex entry level. Ma a differenza della 7D, la 550D dispone di un solo processore DIGIC 4, più che adeguato per le normali situazioni di ripresa ma con velocità di scatto continuo limitata a 3.7 fps.

Il nuovo sensore supporta lo stesso range di sensibilità della EOS 7D (ed anche 50D e 500D), con la gamma standard che va da 100 a 6400 ISO più uno step di espansione H1 a 12800 ISO; per confronto la EOS 50D e 500D hanno la gamma base di 100-3200 ISO con due espansioni a 6400 e 12800.

Live View e Video ripresa

La modalità Live View sulla Canon EOS 550D è più o meno simile alle altre reflex digitali Canon più recenti. Peraltro il nuovo display LCD ad alta risoluzione con proporzione 3:2, fornisce una visione molto nitida ed accurata della scena. L’autofocus è supportato, con la possibilità di scegliere fra tre diverse modalità AF; la sua attivazione avviene con la pressione del pulsante di scatto, opzione molto comoda ed innovativa rispetto ad altre video-fotocamere Canon.

Test Canon EOS-550D il monitor LCD
I pulsanti modificati della Canon EOS 550D

I pulsanti sul retro della fotocamera sono stati ridisegnati per migliorarne la funzionalità. Il layout è simile a quello della 500D con due differenze; la prima è il pulsante dedicato alla ripresa video posto alla destra del monitor LCD e che permette la commutazione fra Live View e modalità Video, la seconda è il pulsante che nella 500D veniva usato con funzione Stampa/Condividi e che adesso è dedicato alla rinnovata interfaccia rapida di regolazione dei settaggi di ripresa della macchina fotografica. Due cambiamenti che migliorano di molto l’usabilità della fotocamera rispetto alle precedenti.

Durante la ripresa video il fotografo può modificare l’apertura del diaframma, la sensibilità ISO, il bilanciamento del bianco ed il tempo di otturazione, quest’ultimo con un minimo di 1/30″ a 30fps o 1/60″ a 50 e 60 fotogrammi al secondo. Una nuova funzione di “ritaglio” video consente un ingrandimento della scena sino a 7X registrando in modalità Standard (640×480 pixel), funzionando come una sorta di zoom digitale.

Performance e qualità d’immagine

Le performance della fotocamera in prova sono comparabili a quelle della EOS 7D che abbiamo provato a novembre e questo non ci sorprende. Le immagini sono sempre nitide e con colori brillanti con saturazione forse ancora maggiore, particolarmente visibile sui rossi. La qualità delle clip video alla massima risoluzione full HD e 24fps è eccezionale, un pò meno quella in modalità Standard che appare troppo morbida. La qualità audio ottenibile con il microfono interno è più che buona e sopra la media.

Prova autofocus Canon EOS 550D
L'autofocus a nove punti della Canon EOS 550D

L’autofocus è generalmente rapido ed accurato, qualche colpo mancato in situazioni di luce forte e contrastata. Nelle stesse circostanze una lieve tendenza alla sovraesposizione delle alte luci risulta a volte presente. La messa a fuoco in condizioni di scarsa luminosità è molto buona, addirittura superiore a quella della EOS 7D da noi provata (a parità di obiettivo utilizzato).

Il sensore del sistema di messa a fuoco automatica è lo stesso della EOS 500D ma con due punti AF in più, nove invece di sette, come sulla EOS 50D e 5D MarkII. Disponibile anche su questa EOS il sistema di riconoscimento automatico dei volti (Face Detection).

La misurazione esposimetrica può contare su 63 zone che vengono valutate dal sistema Canon iFCL a scelta con modalità multi-zona, prevalenza centrale, parziale (9% ca.) oppure spot (4% ca.).

La presenza di rumore nelle riprese ad alta sensibilità è simile a quella della Canon EOS 7D. Le immagini test sono praticamente prive di rumore sino a 6400 ISO con incremento visibile alla sogliaTest alta sensibilità ISO Reflex digitale Canon EOS 550D dei 12800 ISO dove le immagini divengono più morbide. Applicando la funzione di riduzione di rumore una certa morbidezza risulta visibile nei fotogrammi scattati da 800 ISO in su, poco evidente invece a sensibilità inferiori.

Bilanciamento del bianco

Anche qui il bilanciamento automatico del bianco è simile ad altre reflex digitali Canon che abbiamo testato. Una componente calda sempre presente in luce ad incandescenza ed una resa quasi perfetta in luce fluorescente. Molte le possibilità di personalizzazione del bilanciamento del bianco anche durante la ripresa, bracketing compreso.

—–

Comprate la Canon EOS 550D se:

– Volete una fotocamera leggera e ad alta risoluzione, capace di riprendere allo stesso modo immagini fisse e video.

– Volete una reflex digitale con un ottimo flash incorporato

– Volete una fotocamera semplice da utilizzare ma estremamente completa

– Volete utilizzare l’altissima sensibilità ISO sia per le immagini che per le riprese video

– Volete utilizzare l’autofocus durante le riprese video.

Non compratela se:

– Avete bisogno di più modalità di ripresa RAW o la possibilità di settare differenti livelli di qualità JPEG nelle riprese RAW+JPEG

– Avete bisogno di un range di bracketing AE maggiore di +/- 2 stop.”

Leggi la prova della fotocamera digitale reflex Canon EOS 550D su Photoreview (inglese):