Fotocamera digitale Nikon D3000 – La prima prova

Recensione della reflex Nikon D3000; la fine del Manuale di Istruzioni…?

La nuova Nikon D3000
La nuova Nikon D3000

La prima recensione della nuova Nikon D3000 arriva da Photographyblog, l’erede delle fortunate D40 e  D60 esibisce  un sensore da 10.2mpixel (D60), uno schermo lcd da 3 pollici, l’autofocus a 11 punti combinato al 3D  Focus Tracking  (comune a D5000 e D90), l’esclusivo sistema SRS di riconoscimento automatico della scena a 420 pixel ed una originale “guida” interattiva intelligente per guidare l’utente meno esperto nella migliore configurazione della fotocamera situazione per situazione.

La nuova reflex digitale entry level di Nikon integra un paio di ottime caratteristiche mutuate dalle sorelle maggiori senza peraltro sovrapporsi alla D5000 dovendo infatti rinunciare al Live View, allo schermo orientabile ed alla registrazione di video HD.  Rispetto alla Nikon D60 può infatti vantare il sistema di autofocus più recente a ben 11 sensori (contro i soli tre della D60) integrato con il tracking 3D e naturalmente all’ottimo sistema D-Lighting, una miglioria reale dunque che farà felici i nuovi “Nikonisti”.

Lo scatto a raffica permette di raggiungere i tre fotogrammi al secondo, la fotocamera risulta molto veloce all’accensione e allo scatto. Molto interessante per gli appassionati di foto notturne è la disponibilità di tempi di posa sino a 30 secondi oltre alla posa B. Il grande schermo da tre pollici domina quasi interamente il retro della macchina e serve anche da supporto per la nuova Guida Interattiva Intelligente che attraverso lo stesso display guida passo passo l’utente verso la migliore configurazione possibile delle molte opzioni presenti sostituendo in parte la necessità di ricorrere ai sempre più corposi manuali d’istruzione che consigliamo comunque di non abbandonare…

La guida interattiva della D3000
La guida interattiva della D3000

La qualità dell’immagine è quella a cui Nikon ci ha abituati, l’abbinamento con il ben riuscito 18-55mm nella versione stabilizzata (VR) consente di ottenere immagini molto nitide rispetto ad esempio ad una fotocamera bridge di pari livello. Chi ama colori saturi e brillanti dovrà probabilmente cambiare i settaggi di base con l’opzione “Vivid” con risultati simili all’output delle fotocamere digitali Sony e Panasonic tanto per fare un esempio. Il pericolo di  sovraesposizione delle alte luci viene compensata dall’ Active D-Lighting, comune a tutta la famiglia Nikon, che garantisce una resa dell’immagine molto vicina alla nostra visione naturale. La comoda luce di assistenza AF ed un completo menù di editing delle immagini, conversione RAW compresa, completano l’equipaggiamento di questa digitale. In sintesi una fotocamera che ha tutto quello che un futuro utilizzatore di una entry level possa desiderare.

Il giudizio finale della recensione di Photographyblog sulla Nikon D3000 è più che positivo con l’assegnazione di “Higly Recommended”. La Nikon D3000 dovrà vedersela sul mercato con la rivale Canon 1000D; chi avrà la meglio?

La prova della Nikon D3000 su Photographyblog (inglese)

Aggiornamento: leggi anche la recensione più recente e completa di Dpreview!

Il mirino della Nikon D3000
Le informazioni nel mirino della Nikon D3000