Canon EOS – Le guide “White Paper”

“White Papers” Canon – Oltre il Manuale

———-

White_Papers_Canon_EOS Reflex DigitaliCanon è sempre stata generosa con la documentazione dei suoi prodotti e le risorse di vario genere messe a disposizione gratuitamente per chiunque, materiali spesso di grande interesse e che meritano di essere consultati e conservati.

Avevamo già parlato dei Corsi di Fotografia Digitale Canon in un recente post, ora ci occupiamo delle famose guide Canon White Paper, corposi manuali speciali dedicati a diversi modelli di fotocamere digitali reflex del sistema EOS che descrivono in profondità le caratteristiche principali della macchina, le innovazioni tecnologiche introdotte in quel particolare modello, i software e la gamma di accessori disponibili. I possessori di una delle reflex per cui è disponibile la guida non possono non dargli un’occhiata…

Come purtroppo spesso accade la documentazione è solo in inglese e non tutti i modelli di reflex sono presenti, spicca al momento la mancanza della EOS 7D di cui però pubblicheremo a seguire una serie di risorse molto interessanti per i possessori di questa ottima fotocamera.

Leggi tutto “Canon EOS – Le guide “White Paper””

Canon EOS 350D senza Paracadute !

Sopravvive ad una caduta da 900 metri di altezza…

La reflex digitale Canon EOS 350D dopo il volo da 900 metri
La reflex digitale Canon EOS 350D dopo il volo da 900 metri - Courtesy Calin Leucuta

Tutti i fabbricanti di reflex digitali professionali enfatizzano le capacità delle loro fotocamere Top Level di poter resistere alle peggiori condizioni ambientali ed atmosferiche ma nessuno certamente si aspetterebbe simili performance da parte di una economica DSLR entry-level.

Succede invece che la Canon EOS 350D di Marius Ivascu, un istruttore di paracadutismo della Florida, si stacchi dal suo elmetto insieme ad una videocamera al momento dell’apertura del suo paracadute durante un lancio proseguendo la sua discesa verso terra da una quota di circa 900 mt ad una velocità calcolata di ca. 150-170 chilometri all’ora.

Immaginate la sua sorpresa quando, dopo una mezz’ora di ricerche con l’aiuto dell’amico fotografo Calin Leucuta, la EOS viene ritrovata apparentemente integra insieme ai resti distrutti della videocamera e Marius preme il pulsante Play della 350D; un ronzio e qualche secondo di attesa e l’ultima fotografia registrata è lì, pronta ad aspettarlo!

Una bella ripulita e via, con qualche graffio e scricchiolio in più la EOS torna a volare, prova superata!

Il resoconto del fotografo Calin Leucuta sul suo blog Cielphoto (inglese):