Lo standard video 4K per la prima volta in una fotocamera

canon_1D_CInsieme all’annuncio della videocamera C500 della serie CinemaEOS, Canon rilancia nel settore video professionale sfornando la EOS 1Dc, prima reflex digitale ibrida capace di effettuare riprese video nello standard proprio del vero cinema digitale, il formato 4K, di risoluzione quattro volte superiore al Full HD e sinora riservato alle videocamere digitali per uso strettamente cinematografico del calibro di Arri Alexa, Sony F35/F65 and Red EPIC, macchine dal prezzo d’acquisto a cinque zeri…

Nel corpo della reflex full-frame digitale EOS 1D-X sono stati in pratica travasati parte dei contenuti delle videocamere della serie CinemaEOS, C300 e l’annunciata C500, per dar vita ad un ‘tool’ multiuso professionale capace di riprendere video con grande possibilità di scelta fra vari formati, cadenze di ripresa e codec, dal Digital-Cinema al Full HD. Il suo sensore CMOS Full Frame (24x36mm) da 18.1 Mp può registrare video in formato 4K (a 24 fps 8 bit 4:2:2 in Motion Jpeg) o in Full HD (da 24 a 60p 8 bit 4:2:0) su normali schede di memoria CF (4 minuti di ripresa 4K su una scheda da 64 Gb!).

La fotocamera reflex digitale Canon EOS-1D C incorpora il sistema Canon Gamma Log per consentire la registrazione di video con ricca gamma di gradazioni tonali ed ampio range dinamico, rendendo possibile l’ottenimento dell’altissimo livello qualitativo di immagine richiesto nel cinema, massimizzando la preservazione dei dettagli sia nelle alte luci che nelle ombre e fornendo al contempo un elevato livello di libertà nella scelta della gradazione del colore. A titolo di paragone una fotocamera tipo la EOS 5D Mark III pur avendo la capacità di offrire performance similari a livello di sensore non permette altresì di conservarle nel formato di ripresa video disponibile. Con le stesse eccezionali prestazioni nell’ambito delle immagini fisse della Canon EOS-1D X recentemente introdotta, la EOS 1D-C offre anche nel formato cinema 4K una gamma di sensibilità ISO 100-51200 per riprese a rumorosità ridotta, anche in ambienti scarsamente illuminati.

Ma a chi è destinato uno strumento del genere? Ad un prezzo stimato superiore a 10.000 euro non certo all’appassionato nè probabilmente al fotografo professionista; la EOS 1D-C si propone di fatto come macchina di ‘backup’ ad una videocamera specializzata, una Canon C300 ad esempio, o per piccole case di produzione con budget limitati. Le dimensioni compatte e la maneggevolezza tipiche di una fotocamera la rendono facile da trasportare e adatta alle riprese in luoghi chiusi piccoli come l’interno di auto, candid-camera ecc. I suoi ingombri e pesi limitati rendono peraltro possibile l’utilizzo di apparecchiature periferiche più compatte, come rotaie e gru, riducendo i costi sul set. Le capacità della fotocamera in condizioni di scarsa illuminazione possono anche contribuire a minimizzare i costi di illuminazione supplementare ed incrementarne la versatilità operativa.

canon_EOS_1DC

Importante sottolineare che dalle riprese in standard 4K la Canon 1D-C è capace di farci estrapolare immagini fotografiche da ben 8 megapixel, più che sufficienti per le necessità del fotogiornalismo e dell’attualità. Basterà dunque effettuare solo la ripresa video per poi selezionare con calma i fotogrammi che serve utilizzare come fotografie… L’era del fotovideografo o videofotografo è cominciata!

I punti di forza della Canon EOS 1D-C (da una analisi di EOSHD):

  • Performance alle alte sensibilità ISO inconsuete per la ripresa video in formato 4K
  • Registrazione diretta in formato 4K senze necessità di recorder esterno
  • Compattezza, maneggevolezza, robustezza; di grande utilità per riprese in condizioni difficili, luoghi scarsamente accessibili, riprese nascoste in luoghi pubblici
  • Sistema Canon Gamma Log per massimizzare la già elevata gamma dinamica offerta dal sensore digitale CMOS a pieno formato
  • Prezzo competitivo in relazione all’offerta Sony o Red nel settore digital-cinema

 

Per approfondire:

Presentazione Canon EOS 1D-C (inglese)

Contenuti tecnici (inglese)

Caratteristiche e specifiche (pdf, inglese)

1 COMMENTO

Lascia un commento